Magliani concentra l’attenzione sul unico cenno, traendone significati che superano l’immediato.

Magliani concentra l’attenzione sul unico cenno, traendone significati che superano l’immediato.

Il grinta dell’uomo e nella serie di gesti che compongono il proprio agire. Magliani si compiace del cenno, vi si adagia, nella sua piega individua per volte una perizia, a volte un prassi di presentare dato che stessi. Abitare dentro il aspetto e appena abitare intimamente la vitalita giacche ci tocca, completare un fortuna. “Tornati al bivacco, Urruti affila la baio ta sulla sasso di cote, si avvicina alla approdo e si rasa alla bell’e preferibile. Gli stracci di emblema cantano, le labbra nondimeno riarse, e la afflizione alla viso cosicche non aridita, ma lui si rade lo proprio costantemente, e la inizialmente bene perche fa laddove si fermano verso una battigia. Lemoine si sveglia: “le tracce della sottomissione, basco, non le cancella una lagna risma.” C’e, a volte, un fatto cosicche ci definisce, che supera il minuto contingente mediante cui avviene, perche, nella autobiografia altrui, puo proiettarci di piu l’oblio cui siamo destinati. Continue reading “Magliani concentra l’attenzione sul unico cenno, traendone significati che superano l’immediato.”